Image Alt

Come trarre il massimo dal presente?

Come trarre il massimo dal presente?

Esercizi pratici per imparare a rimanere concentrati sul presente.

Eccomi di nuovo qua.

Torno finalmente a scrivere dopo qualche settimana di “pausa” passata in viaggio tra Olanda, Spagna e Italia e ammetto che ogni volta che torno a scrivere è sempre un’emozione speciale.

Ho riflettuto a lungo su quale tema poter scrivere nel prossimo articolo e per farlo ho preso spunto proprio da queste ultime settimane di costante cambiamento in cui non vedevo l’ora di tornare a casa da amici e affetti e dunque mi piacerebbe fare un’attenta riflessione sul concetto di tempo e su come trarre il massimo dal momento presente.

Il tempo come risorsa principale

Il tempo è la nostra risorsa più preziosa: quella che va oltre il denaro perché mentre quest’ultimo si genera, il tempo scorre e non è possibile recuperarlo.

Proprio per questo motivo è estremamente importante farne tesoro e soprattutto abbracciare ogni singolo secondo e proprio riguardo ciò, nell’ultimo mese, mi sono accorto di aver peccato clamorosamente in questa procedura.

 

Ho trascorso settimane su settimane ad attendere di tornare.

Attendere di poter rivedere la mia famiglia, i miei amici, gli affetti e i legami più profondi e semplicemente il comfort di “casa”. Il che può sembrare speciale, eppure mi sono accorto che tutto ciò che facevo era vivere aspettando una data di “scadenza”, aspettando quel giorno in cui sarei tornato e ora che il momento è arrivato mi sono accorto di quanto tempo ho buttato via.

 

Io che ho sempre predicato di vivere per ogni secondo, che ogni giorno è magico a modo suo e che bisogna saperlo apprezzare fino in fondo… Non ho mai smesso di accordare con questa filosofia e anzi la abbraccio ogni giorno di più, eppure riguardando le scorse settimane mi accorgo di come ho sempre e solo avuto uno sguardo sul futuro, lasciandomi scivolare addosso il presente – e questo è un errore imperdonabile.

Mostrare gratitudine è la chiave

Come esseri umani è totalmente normale preoccuparsi del futuro, bensì non dovremo permettere ai nostri pensieri di focalizzarci soltanto su di esso e lasciarci così scappare il qui e ora, i momenti deliziosi di ogni giornata.

Questo articolo lo scrivo proprio per aiutarti a rendere conto di questo importantissimo concetto che troppo spesso dimentichiamo.

 

Esercizi pratici per imparare a rimanere concentrati sul presente

 

Per aiutarti a trarre il massimo da ogni singola tua giornata, anche quella che ti sembra la più grigia e irrecuperabile, ho preparato una piccola lista di cose da fare al termine di ogni tramonto per aiutarti a ricordare che ogni giornata è un dono e che dobbiamo esserne estremamente grati.

 

Ecco la lista che ho preparato per te:

Fai un elenco di almeno tre cose positive accadute durante la giornata

Possono essere cose molto piccole come aver mangiato un buon piatto di pasta o aver visto un piccolo insetto colorato, o aver passato del tempo in mezzo alla natura. Non importa che siano cose grandi - questo serve per farti rendere conto ed essere grato delle cose piccole che diamo per scontate.

Fai un elenco di tutti i pensieri negativi della giornata e cerca di rispondere alla domanda “perché” hai avuto queste riflessioni

Questo esercizio è estremamente utile per capire dove stai incanalando maggiormente le tue energie ed è utile per imparare ad accettare le riflessioni negative. Spesso vedere i nostri dubbi scritti su carta, anche qualche settimana più tardi, ci aiuta a vedere le cose più chiaramente e da un’altra prospettiva.

E infine un po’ di affermazioni giornaliere

Cerca di darti un obiettivo di “self-love” (amor proprio) per la giornata in cui ti prendi cura di te stesso/a e ti vuoi bene: può essere scrivere qualche qualità positiva che ti contraddistingue o semplicemente regalarti qualche momento di benessere. Anche questo è un esercizio estremamente utile per ricordarti che esisti e che tu sei l’artefice della tua vita.

Ho utilizzato questi metodi stile journaling qualche mese fa quando mi stavo accorgendo che la mia mente era focalizzata sempre solo sul futuro ed essi mi hanno concretamente aiutato a rimanere concentrato sul presente.

Non sempre possiamo controllare tutto ciò che vogliamo ma è importante saper accettarlo perché così è come funziona la vita e aggiungerei che proprio questa è la sua magia – che divertimento ci sarebbe altrimenti?

Apprezza l’imprevedibile e ricordati sempre, sempre, che anche nelle giornate più buie esiste la luce in fondo alla galleria e sta in te trovarla scavando dentro le piccole cose.

E ricordati di tutte quelle volte che hai pensato di non farcela: mesi e anni dopo sei ancora qua. Questo vuol dire che niente è difficile come sembra e che se impari a scavare e sai trovare l’energia dentro te, allora e solo allora non ti lascerai più spaventare dagli eventi negativi perché avrai imparato che è soltanto grazie ad essi che siamo cresciuti e che possiamo continuare a crescere.

 

Buona vita!

Hai trovato l'articolo interessante?

Se l’articolo ti è piaciuto e pensi che possa ispirare le persone, ti invito a condividerlo utilizzando uno dei pulsanti qua sotto e/o a lasciare un commento!

Beadventurerblog@gmail.com

Viaggio per trovare la migliore versione di me stesso. Scrivo per condividere l'importanza di utilizzare il viaggio come strumento per conoscersi e superare i propri limiti.

Commenti

  • Pierangela
    27 Luglio 2022

    Alex, leggo i tuoi pensieri. Hai la capacità di renderti così trasparente che riesco a percepire quello che provi nel profondo del tuo animo.. Sei diventato grande, fuori e dentro e tutto il merito è tuo. Sono orgogliosa di te. Continua così. Vai avanti e tira fuori tutta la tua grinta. Buona vita. Te la meriti tutta.

    rispondi

Lascia un commento

About Be Adventurer

Nato a Ferrara, Italia, Be Adventurer è un blog di Alex Negrini.
Lo scopo principale del sito è quello di condividere e promuovere il viaggio utilizzato come mezzo di crescita.
Tutti i diritti riservati © beadventurerblog 2022.

beadventurerblog@gmail.com