Image Alt

Perché è così importante abbracciare l’imprevedibilità?

La vita è un continuo processo di adattamento a situazioni nuove, impreviste ed imprevedibili. Per sopravvivere noi dobbiamo essere capaci di avventurarsi su sentieri ignoti.
Francesco Alberoni

Perché è così importante abbracciare l’imprevedibilità?

Tutto avviene per un preciso motivo.

Tempo fa ero quel tipo di persona che si lamentava a più non posso ogni qual volta qualcosa non andasse come previsto, volevo sempre avere tutto sotto controllo e l’idea che qualche evento sarebbe potuto andare diversamente da come avevo previsto mi mandava giù di testa. Poi, viaggiando, ho iniziato a cambiare prospettiva.

 

L’ho notato durante le mie prime esperienze in solitaria quando ero solito programmare tutto in ogni minimo dettaglio, e specialmente quando ho deciso di intraprendere il mio primo “lungo” viaggio itinerante per i Balcani dove niente è andato come previsto.

 

Seppur esser stato uno shock inizialmente e quella imprevedibilità mi mandava su tutte le furie, ho iniziato ad apprezzarla quando quelle deviazioni di percorso e quegli incidenti poco piacevoli hanno sempre portato ad una direzione e ad una soluzione.

Mi hanno fatto incrociare la strada con nuove persone, mi hanno fatto seguire nuovi consigli e mi hanno dato nuove lezioni di vita.

E se ci fosse un motivo per tutto ciò?

Per l’appunto, ho iniziato a chiedermi: “e se ci fosse un motivo per tutto ciò?”

A me piace credere che tutto avvenga per una ragione ben precisa e che ogni piccola deviazione porta ad una nuova conseguenza, piacevole o meno che sia.

A volte può essere difficile da accettare ma se impari a guardare il lato positivo delle imprevedibilità ti assicuro che tutto sarà più semplice da accettare e da vivere.

 

Proprio pochi giorni fa ho dovuto rinunciare ad un viaggio a Barcellona, una città che desidero visitare da troppo tempo. Non solo, avrei raggiunto amici che non vedo da anni e ci tenevo davvero tanto ma purtroppo non sono potuto partire.

 

Mi è dispiaciuto tremendamente ma non potevo francamente farci nulla a riguardo e allora, invece di disperarmi, ho pensato semplicemente che c’era un motivo se doveva andare così.

Forse la vita ha cercato di mandarmi un messaggio dicendomi che la mia esistenza e la mia mente ora deve viversi il momento presente qui, nella mia città.

Forse quel viaggio mi avrebbe portato conseguenze negative, o forse no, semplicemente a quanto pare non era il momento adatto per partire.

E che male c’è? Mi piace pensare che se è andata in quel modo è perché era giusto così e non c’è metodo migliore di accettare le “delusioni” se non in questa modalità: accettando.

Focalizzati sul lato positivo

Nella tua quotidianità, nello stress di tutti i giorni e negli incidenti di percorso: non c’è nulla di sbagliato. A volte può sembrare ingiusto ma ti invito a guardare sempre il lato positivo degli eventi: pensa, piuttosto, a quanto sei fortunato/a ad avere tutto ciò che hai.

Focalizzati sul piccolo, e sulla preziosità dei dettagli.

Il bello della vita, a mio parere, risiede proprio nelle imprevedibilità.

Tu te la immagini una vita regolare, piatta, senza ostacoli? A mio parere, risulterebbe troppo noiosa. E poi è soltanto grazie agli incidenti di percorso che impariamo a crescere e a conoscere meglio noi stessi.

 

Dunque impariamo ad accogliere l’imprevedibilità e la magia dei messaggi che ci invia.

E ricordati che la persona che sei ora, e il momento, il luogo in cui ti trovi in questo istante, non è altro che la conseguenza di molteplici eventi che ti sono successi in passato (piacevoli e non piacevoli).

 

E indovina un po’? Sei andato/a sempre oltre. Hai sempre affrontato e superato tutto, dunque anche questa volta sarà così.

 

Buona vita!

Hai trovato l'articolo interessante?

Se l’articolo ti è piaciuto e pensi che possa ispirare le persone, ti invito a condividerlo utilizzando uno dei pulsanti qua sotto e/o a lasciare un commento!

[email protected]

Viaggio per trovare la migliore versione di me stesso. Scrivo per condividere l'importanza di utilizzare il viaggio come strumento per conoscersi e superare i propri limiti.

Lascia un commento

About Be Adventurer

Nato a Ferrara, Italia, Be Adventurer è un blog di Alex Negrini.
Lo scopo principale del sito è quello di condividere e promuovere il viaggio utilizzato come mezzo di crescita.
Tutti i diritti riservati © beadventurerblog 2022.

[email protected]